Il valore del crowdfunding nella tesi di laurea di Giacomo

Con la tesi dal titolo “Il crowdfunding come moltiplicatore dell’intervento sociale delle fondazioni di origine bancaria: Evidenze empiriche della motivazione e dell’intenzione a co-donare” il nostro amico Giacomo Lari è finalmente diventato dottore e ora potrà mettere in campo tutte le sue competenze nel mondo del non profit.

E’ stata per noi una vera gioia condividere una piccola parte del suo percorso di sviluppo della tesi di laurea, sostenendolo attraverso la sponsorizzazione della sua ricerca all’interno del nostro blog.

Attraverso la sua analisi si è raggiungiunta la piena consapevolezza di quanto il crowdfunding rappresenti un efficace moltiplicatore dell’intervento sociale sul territorio.

Spinto da una personale sensibilità nell’attività di volontariato, con il suo lavoro, Giacomo, ha approfondito e dimostrato la capacità che le fondazioni hanno nel dare concretezza a principi di sussidiarietà, solidarietà e sviluppo e dunque nell’essere generatori di innovazione sociale, copartecipando al dono e sostenendo buone cause del crowdfunding.

“La raccolta dalla folla non è di per sè uno strumento nuovo, ma grazie al web e alla diffusione di una cultura digitale, esso ha acquisito una nuova veste, più interattiva e coinvolgente, capace di ampliare il bacino di utenti. Ad oggi è una pratica che, sfruttando le potenzialità di Internet e delle relazioni digitali, permette il micro finanziamento collettivo dal basso, mobilitando gruppi di individui e risorse. La nuova frontiera del fundraising si innesca  sulla base di una logica innovativa di partecipazione sociale, di comunicazione di rete, capace di generare senso a valore sociale e di toccare le corde più sensibili degli individui attivandone l’animus donandi, con un orecchio sempre teso ai portatori di bisogni”. Giacomo espone una straordinaria logica win – win in grado di portare sviluppo e benessere nella società. Perchè l’innovazione sociale passa attraverso l’innovazione digitale sviluppando il desiderio di donare e ingenerando meccanismi positivi.

Grazie Giacomo per averci citati nel tuo lavoro, ma soprattutto grazie per aver sviluppato in modo così attento e scrupoloso una tematica così importante.

Ad maiora!



Lascia un commento