Una sana pazzia: i 22 anni di continua crescita della Colletta Alimentare.

Fondazione Banco Alimentare Onlus continua a far parlare di sé.

Alla vigilia del Trentennale del Banco Alimentare, la Colletta Alimentare continua a registrare numeri positivi e una crescita che testimonia la sempre maggiore generosità degli italiano.

Accanto alla sua generosa e instancabile attività quotidiana di recupero delle eccedenze alimentari, la Fondazione del Banco è, infatti, nota ai più per la straordinaria Giornata Nazionale Della Colletta Alimentare, immancabile appuntamento dell’ultimo sabato del mese di novembre,

Una giornata speciale che da ben 22 anni richiama migliaia e migliaia di volontari ad unirsi, in un unico grande gesto di solidarietà.

Un gesto corale di responsabità che quest’anno ha coinvolto circa 13.000 supermercati in Italia e 150.000 volontari, che con le loro famose pettorine gialle hanno accolto oltre 5 milioni di persone, dedite a fare la spesa.

Un gesto che coinvolge davvero tutti: dalle scolaresche agli studenti Erasmus, dagli anziani alle intere famiglie, ogni hanno sono in tantissimi a partecipare a questo evento rendendolo ancor più unico.

Quest’anno si è registrato un incremento del il cibo donato pari all’1,8% rispetto al 2017 (includendo il contributo di donazioni on-line, modalità introdotta per la prima volta) ed equivalente a 16,7 milioni di pasti.

Quanto raccolto sarà, dunque, distribuito nei prossimi mesi alle oltre 8.000 strutture caritative appartenenti alla rete del Banco, in modo da poter continuare ad aiutare e sostenere1 milione e mezzo di persone in povertà assoluta.

“È sotto gli occhi di tutti che il volontario delle associazioni oggi, in Italia, conosce direttamente i volti e il bisogno di chi è in povertà e condivide con lui non risposte risolutive, ma un cammino alla ricerca di condizioni migliori”: questa la dichiarazione del Presidente della Fondazione Banco Alimentare, Andrea Giussani, che racconta in modo vero e concreto questo annuale momento di solidarietà.



Lascia un commento